mal-di-schiena-cause
Mal di schiena: le cause
9 luglio 2021

È importante innanzitutto conoscere l’anatomia di questa complessa articolazione che unisce il bacino (la pelvi o cingolo pelvico) all’arto inferiore.

 

 

Anatomia articolazione Anca

Questa articolazione viene definita “a solido incastro” in quanto risulta essere piuttosto stabile, anche a fronte di un’ampia mobilità.

L’anca è un’articolazione che si forma tra due componenti ossee:

  1. La parte del bacino, detta acetabolo; sul suo bordo è presente un labbro acetabolare di tessuto fibrocartilagineo che amplia la cavità.
  2. La parte del femore, in particolare la testa femorale, che corrisponde a circa 2/3 di sfera, ed è rivestita di cartilagine.

 

L’articolazione viene mantenuta stabile da diverse componenti, come:

  • La capsula articolare ha origine dal contorno dell’acetabolo e si inserisce sul femore anteriormente sulla linea intertrocanterica e posteriormente a livello del suo collo anatomico.
  • Il legamento rotondo (il legamento della testa del femore) è un robusto fascio fibroso che ha origine internamente dalla fossa dell’acetabolo e si inserisce sulla fossetta della testa del femore.
  • I legamenti di rinforzo della capsula articolare; questi sono quattro: il legamento ileofemorale (formato da due fasci fibrosi), il legamento pubofemorale (posto più anteriormente), il legamento acetabolare trasverso (che unisce i margini dell’incisura acetabolare), e il legamento ischiofemorale (posto più posteriormente).

 

 

Dolore Anca: cause e sintomi

Come possiamo riconoscere una patologia dell’anca in base al tipo di dolore e alla sua localizzazione?

E’ piuttosto difficile che tu possa riconoscerla, poichè può dipendere da moltepici fattori.

 

Affidati alla Valutazione dei Professionisti FISIO LOGIK

In tempi brevissimi possiamo fare una prima valutazione alla Tua anca,

ed indirizzarti verso il percorso di cura più idoneo!

CHIAMACI

051.0935300 – 051.0935269 – 393.8875594

 

dolore-anca-destra

 

 

Patologie primarie  che colpiscono direttamente le strutture dell’anca a seguito di eventi traumatici o sovraccarichi. A seconda che tu sia sportivo o meno, la problematica a cui rischi di andare incontro varia notevolmente.

Per l’atleta (soprattutto a livello agonistico) quando si parla di sovraccarico si intendono situazioni di stress fisico provocate da allenamenti eccessivi, errata esecuzione del gesto sportivo, utilizzo di attrezzature non idonee (ad esempio le scarpe), …

(un bell’esempio è riportato nei nostri articoli precedenti sul running, e come curarne gli infortuni)

Per i soggetti non sportivi il rischio si concentra maggiormente nelle posture e nei movimenti ripetitivi della vita quotidiana, dall’ambito lavorativo alla vita privata.

 

Ecco i quesiti di ricerca più frequenti trai disturbi di anca,

in base alla Sede del dolore.

 

 

Dolore anca destra

Dolore anca sinistra

Non ci sono evidenze in letteratura scientifica che ci possano far pensare a una motivazione specifica per cui il dolore coinvolga l’anca destra o l’anca sinistra, ma possiamo individuare diversi tipi di dolore all’anca e diverse cause in base ai diversi distretti anatomici coinvolti.

 

 

dolore-anca-sinistra

 

Dolore anca e inguine

Spesso questa sintomatologia può essere dovuta a una pubalgia, ovvero dolore a livello dell’inguine dovuto a un’infiammazione delle strutture che si inseriscono a livello della sinfisi pubica, molto di frequente i muscoli adduttori e il retto addominale.

Approfondiremo in un prossimo articolo.

 

 

Dolore anca e ginocchio

Questo sintomo è tipico della coxartrosi, ovvero artrosi che coinvolge l’articolazione dell’anca che si presenta con particolari sintomi.

Ma bisogna comunque fare distinzione con sindromi proprie del ginocchio. Approfondisci.

Un’altra simile sintomatologia è caratteristica di problematiche a carico del rachide lombare, come abbiamo già affrontato in precedenza. Infatti dolori discendenti il sistema nervoso periferico, come scariche e fitte possono esser irradiati appunto dalle strutture della schiena.

 

 

Dolore al femore

Spesso si può far riferimento a un dolore laterale al femore, in una porzione detta “gran trocantere”; per questo si parla di trocanterite quando si fa riferimento a un’infiammazione della borsa sierosa del gran trocantere che permette lo scorrimento del tendine del tensore della fascia lata.

A volte il dolore può irradiarsi più distalmente fino al ginocchio o più prossimalmente verso il gluteo.

 

Questa infiammazione può esser nata da:

– sovraccarico sportivo;

– alterazione del carico nella deambulazione in presenza di altre disfunzioni;

– postura errata (lavorativa o meno);

– Frequente conseguenza di traumi diretti come cadute laterali, con edema iniziale e successiva sensibilizzazione dei tessuti che si inseriscono proprio sul gran trocantere del femore;

 

Dolore al femore

 

 

Come posso comportarmi?

In tutti questi casi è consigliabile evitare il “fai da te”, ed essere tempestivi nell’affidarsi a personale sanitario competente, come:

1. Fisioterapisti e

2. Medici Specialisti che possano valutare approfonditamente e proporre un percorso di cura adeguato.

FISIO LOGIK può offrire la consulenza di Medici Ortopedici Specialisti in Traumatologia, come il Dott.Russo Alessandro, professionista di grande serietà, competenza e disponibilità.

In aiuto ad una corretta diagnosi, presso la nostra Clinica, è possibile effettuare Ecografie Muscolo-scheletriche (molto utile nelle lesioni muscolari, traumi legamentosi, o nelle infiammazioni in genere).

E’ un esame incruento, ripetibile e dai costi contenuti; a FISIO LOGIK offre la propria consulenza il Dott. Guggi Stefano, Medico dello Sport con particolari doti di manualità, esperienza e spirito di osservazione.

 

Tutti i nostri medici rimangono in costante comunicazione coi Fisioterapisti, in modo da ottenere il maggior recupero funzionale, attraverso una Riabilitazione personalizzata.

 

In tempi brevissimi possiamo fare

una prima Valutazione alla Tua anca,

ed indirizzarti verso il percorso di cura più idoneo!

 

Contattaci!

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi