lesione muscolare www.fisiologik.it
Stiramento muscolare: rimedi sul campo
15 marzo 2019

Per mal di testa o cefalea si intende un dolore localizzato al capo, generalmente correlato a restrizioni di movimento della colonna cervicale.

Nel corso di un anno, il 90% degli individui soffre almeno una volta di mal di testa. Questo disturbo causa disabilità e una riduzione della qualità di vita.

 

 

 

La Classificazione ICDH 3 beta è la più riconosciuta in ambito medico, proposta dalla International Headache Society (IHS). Questa ne ha identificato 14 differenti tipologie con relative subclassificazioni (250).

Le tipologie di base sono due: primarie e secondarie.

Cefalea2 www.fisiologik.it

 

Le possibile cause

La cefalea è un sintomo aspecifico, ciò significa che ha molte possibili cause.

 

1. Può presentarsi ciclicamente nel tempo senza una causa in particolare e prende il nome di cefalea primaria.

Queste includono quelle di origine:

  • vascolare (a grappolo ed emicrania)
  • muscolare (tensiva)

 

2. Può insorgere secondariamente ad una patologia o ad un trauma e viene identificata come cefalea secondaria.

Ci sono numerose origini, per lo più sono:

  • Infiammatoria
  • traumatica (incidente, caduta, colpo alla testa)

 

 

La cefalea, di qualsiasi tipo, non va mai sottovalutata e va sempre trattata con tempestività, fin dalla comparsa dei primi sintomi.

Affidati ai Fisioterapisti FISIO LOGIK!

Contattaci!

 

 

L’importanza dell’anamnesi

E’ logico dedurre che la diagnosi sia complessa e di pertinenza medica (specialisti in neurologia, medicina del dolore, …).
La diagnosi passa, prima ancora che con esami di imaging (come la radiografia, la risonanza magnetica o la TAC), attraverso un’ accurata anamnesi, con un’anali dello stile di vita e dei fattori di rischio a cui siamo esposti:

a) la professione (nei lavori in cui si è costretti a restare seduti a lungo, i problemi alla cervicale sono particolarmente frequenti);

b) la dieta (anche l’alimentazione gioca un ruolo importante nella salute dei nostri muscoli);

c) il grado di attività fisica (i muscoli possono andar in contro a traumi o contratture se si fa poco o troppo movimento).

Un’accurata indagine anamnestica (storia clinica) permette di indirizzare il Fisioterapista verso la struttura che causa il problema, ed escludere eventuali red flags (indicazioni di pericolo), le quali devon far sospettare una patologia severa e d’urgenza.

 

In particolare bisogna indagare lo schema degli attacchi:

– Dove si presenta il dolore? Fronte-tempie-base testa-occhi…

Con quale frequenza? 1 o più volte al giorno/settimana/mese

Con quale intensità? Scala di dolore da 0 a 10

Che tipo di sintomo scatena? Dolore-capogiri-vertigini-problemi visivi-comprime-pulsa…

Da quali movimenti o posizioni è accentuato? Postura/movimento lavorativo-supino-seduto-sotto sforzo…

 

dsfsdf

Cosa può fare il Fisioterapista?

Quindi dopo una dettagliata intervista anamnestica e una attenta Valutazione clinica, il Trattamento Fisioterapico sarà così mirato a colpire le strutture sofferenti e a ripristinare equilibri del sistema muscolo-scheletrico.

 

Prevede l’utilizzo di svariati strumenti:

  1. Tecniche di Terapia Manuale volte alla liberazione delle tensioni fasciali e muscolari e al ripristino di una corretta mobilità articolare
  2. Tecniche di Osteopatia (comprese quelle viscerali)
  3. Esercizio Terapeutico come rieducazione ai movimenti corretti, rinforzo muscolare, …
  4. Igiene Posturale (sul lavoro, a casa, in auto…)
  5. Insegnamento di Tecniche di Autotrattamento

 

 

Quasi sicuramente ne avrai sofferto anche tu di cefalea.

Affidati ai Professionisti FISIO LOGIK! Sapranno come aiutarti.

 

 

Prenota una prima Valutazione Fisioterapica.

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi